Ostelli Roma: dove e come scegliere l’alloggio perfetto

31/12/2019

La nostra recensione dei migliori ostelli a Roma per godersi il meglio della Città Eterna

dove trovare il migliore ostello a roma

Credits: @nightcrawler1986

Scegliere dove dormire è uno dei grandi crucci di ogni viaggiatore, ancora di più quando stiamo parlando di un backpacker, abituato a vivere l’alloggio più come una casa temporanea che un punto d’appoggio notturno tra una visita al museo e una cena in centro. Se poi parliamo di una città come Roma, magnete attrattivo di milioni di turisti internazionali, è facile perdere il senso dell’orientamento di fronte a un’ampissima offerta di strutture.

Ecco perché abbiamo deciso di raggruppare qui sotto i migliori ostelli a Roma, quelli con le recensioni da capogiro e le attività più cool, seguendo un comodo criterio geografico che ti aiuterà a capire quale alloggio economico a Roma prenotare a seconda dei tuoi piani. Roma centro storico, Roma Nord, Roma Sud e Trastevere: a ogni quadrante urbano i suoi ostelli, per rendere la scoperta di questa città un vero gioco da ragazzi! Ovviamente, non potevano mancare i nostri consigli su cosa vedere e su dove scovare le chicche romane che proprio non puoi permetterti di perdere nelle 4 zone più frequentate della città.

1. Ostelli Roma centro: il cuore pulsante della città

Trovare un alloggio in centro è la ciliegina sulla torta di qualsiasi viaggio; non essenziale ma decisamente ben accetta. Non a caso, abbiamo eletto proprio la posizione come primo criterio di giudizio su come scegliere l’ostello perfetto, se non altro per la preziosa possibilità di poter raggiungere il letto in pochi minuti quando una birra di troppo renderebbe assai difficile impostare Google Maps verso l’ostello in perfieria.

Come scegliere il perfetto ostello a Roma

Credits: @lorebackpacker

Non è da stupirsi dunque se proprio attorno al centro storico si radunano alcuni degli ostelli a Roma più richiesti e quotati, in cui la prenotazione anticipata di almeno un paio di mesi è obbligatoria e il risultato finale è una vacanza a successo assicurato.

Primo tra tutti non poteva non essere il Generator Rome, cavallo di battaglia italiano della famosissima catena d’ostelli che anche in terra romana ha saputo stupire con effetti speciali e design da sogno. Sviluppato su sette piani, offre ben 75 camere per soddisfare qualsiasi bisogno, dalla privata con vista per un romantico getaway alla camerata spaziosa per un gruppo d’amici pronti a fare festa. Come da tradizione Generator, sono le zone comuni a lasciare il segno: la foto che ritrae il bar dell’ostello parla da sola (alzi la mano chi resterebbe tutto il giorno a fotografare quelle luminarie a lanterna).

ostello economico roma centro

Al The Yellow Hostel la vera esperienza comincia appena metti i piedi fuori dal letto. Come in ogni ostello che si rispetti, il valore aggiunto di questa struttura è nel contorno. Senza nulla togliere alle camere e dormitori da 5 stelle, sono le lezioni di cucina, i city tour al tramonto, le lezioni di yoga di prima mattina a fare del The Yellow Hostel uno di quei luoghi in cui essere un backpacker diventa una delle migliori scelte che tu possa fare nella vita. Non guasta poi che l’ostello sia praticamente un piccolo ecosistema autonomo del divertimento. Puoi mangiare, ballare fino all’alba, goderti spettacoli di musica dal vivo, dormire e poi ricominciare tutto dall’inizio… puoi addirittura tagliarti i capelli! (raccomandiamo di essere completamente sobri qualora si arrivasse questa decisione).

ostello a roma centro per dormire a Roma con pochi soldi

Dell’Alessandro Palace Hostel and Bar ti basta sapere una cosa fondamentale: ha DUE BAR. Sì, hai capito bene. E non è neppure la notizia più sconvolgente: qui gli shot costano 2.00€ e i cocktail massimo 5.00€. Aggiungici la palestra interna e prezzi stellari e hai la ricetta per un ostello a Roma centro economico unico nel suo genere.

Neppure il The RomeHello scherza in quanto a offerta d'attività e intrattenimento disponibile per i suoi ospiti. In questo ostello a Roma è impossibile non sentirsi a proprio agio. Potrai conoscere gente nuova tra un serata karaoke e una movie night, o scatenarti con i tuoi migliori amici al ritmo di musica dal vivo ogni giovedì e venerdì. La scena dance non fa per te? Prova allora le lezioni di cucina (pasta fatta in casa!) o un torneo di ping-pong… o sei più il tipo da yoga di gruppo? C’è qualcosa per tutti i gusti!

theromehello, ostello a roma centro economico

Per un viaggio alla scoperta delle bellezze della città ti rinviamo alla nostra guida da vero local, semplice e compatta, in cui abbiamo elencato i i 20 luoghi da visitare assolutamente a Roma prima del treno del ritorno (completa di orari d'apertura e prezzi di musei e monumenti!).

2. Ostelli Roma Nord: la Roma che non conosci (ma dovresti)

Il quartiere Tiburtino delimita la parte nordorientale della città e trova il suo fulcro nell’omonima stazione ferroviaria. Che tu stia viaggiando per lavoro o per piacere, se trovi un biglietto per Tiburtina a buon prezzo non pensarci due volte: basterà prendere la linea B della metro e non ti accorgerai neppure di essere già arrivato al Colosseo.

Proprio nei pressi della fermata “Bologna” si trova il Roma Scout Center, che nel 2019 ha festeggiato con orgoglio ben 10 anni d’ospitalità... e a buona ragione! Stiamo parlando di dormitori da veri VIP con armadietti personali e luce per lettura, una fantastica sala multifunzionale con capienza di più 300 persone e un risto-pub, La Cambusa, che unisce condivisione di buon cibo e divertimento come da tradizionale ospitalità in stile ostello.

Comprovata dunque la comoda accessibilità al centro storico, il nostro consiglio se ti ritrovi a soggiornare in questa zona della città è quello di non farti influenzare dalla frenesia da turista. Al di là del Vaticano e del Circo Massimo, superata Piazza del Popolo e lasciato alle spalle il Foro Romano, c’è una Roma altrettanto affascinante e magica che merita la tua attenzione. Defilata, timida, poco pretenziosa, sconosciuta ai più, Roma nord ti saprà svelare un lato inedito, quello in cui le folle vengono diluite da lavoratori pendolari e studenti universitari e le trattorie si rifiutano di aprire la cucina prima delle 19.00. Una zona decisamente più rilassata ma che conserva gelosamente meraviglie architettoniche e panorami mozzafiato che poco hanno da invidiare alla zona Tiburtina. Qualche esempio?

  • Se decidi di avventurarti verso il centro a piedi (50 minuti) ti imbatterai senza dubbio nella Basilica di San Lorenzo fuori le Mura. Con più di 900 edifici religiosi, Roma è attualmente la città con più alta densità di chiese al mondo e San Lorenzo fuori le Mura si merita un posto nei vertici della classifica. La facciata pulita ed essenziale lascia spazio a spazi interni ampissimi, soffitti infiniti che sembrano voler bucare il cielo e un abside maestosa introdotta da un arco interamente ricoperto di mosaici. D’altronde, leggenda vuole che nel lontano 1864 un gruppo di esploratori rinvenne il Santo Graal proprio nelle viscere della chiesa, consacrandola per sempre a luogo di grande mistero.
  • In direzione opposta alla chiesa, nei pressi di Porta Pia, ti aspetta Villa Torlonia, inusuale esempio di stile Liberty “romano” che ti conquisterà a suon di stucchi, maioliche, legni intarsiati e decorazioni floreali. Ti consigliamo di dedicare una parte della tua visita alla defilata Casina delle Civette, pensata come secondaria residenza nobiliare dall’atmosfera meno ingessata, in cui anche forme e colori sembrano infrangere l’etichetta per dare libero sfogo alla fantasia. A sorpresa, il punto forte della Villa non si trova in superficie ma bensì nei sotterranei, dove uno dei suoi inquilini costruì ben 3 bunker in tempo di guerra. Stiamo parlando di Benito Mussolini, che a Villa Torlonia passò molti anni di turbolenti avvenimenti (costo della visita guidata 10.00€).
casina civette (big)

Credits: @anto81nio

  • Il Mausoleo di Santa Costanza, un incredibile lascito della civiltà romana, strizza l’occhio al Phanteon per la sua impeccabile eleganza e indiscutibile fascino. Nonostante la minuta statura, questa tomba cerimoniale brilla di luce propria grazie ai meravigliosi mosaici che ne tempestano la cupola. Non a caso, in pochi anni il Mausoleo si è guadagnato la nomina di ricercatissima wedding location per cerimonie da sogno.
  • Se hai coraggio poi di spingerti fino all’estremo nordovest della città, ti ritroverai improvvisamente in una manciata di chilometri delimitati da signorili villette dalle facciate variopinte, con tanto di cancelletto di ferro e scalinata di pietra very british. No, non sei caduto in un quadro londinese di fine Novecento! Stiamo parlando della Piccola Londra, un vialetto pedonale di sampietrini incorniciato da Via Flaminia e Viale del Vignola, un po’ Notting Hill, un po’ Chelsea, che nulla ha dell’atmosfera di Roma se non la posizione geografica. Venne voluto, non a caso, dal sindaco Ernesto Nathan per ospitare con stile i nuovi burocrati della città dopo la guerra. Eppure, viene spontaneo chiedersi se in realtà non fosse solo un pretesto per onorare le sue radici londinesi nel cuore della capitale d’Italia. Il risultato è una Roma camaleontica, che sorprende ad ogni angolo e afferma così la sua indiscutibile chiamata internazionale.
piccola londra (big)

Credits: @queenmery._

3. Roma sud: riscoprire il sapore della tradizione tra antico e moderno

Un altro errore comune a molti turisti è presupporre che il cuore della Roma antica, quella dei resti romani e dei monumenti nazionali, sia limitato al centro storico. Non c’è zona del tessuto urbano che non sia costellata di piccole e grandi testimonianze della passata grandezza di Roma e del suo moderno fascino eterno. Basta sapere dove guardare.

Un ostello economico a Roma che ti consigliamo in questa zona è decisamente il Dreaming Rome Hostel. Un ambiente caldo, accogliente, in cui il propietario cucina la pasta per tutti i suoi ospiti e giovani backpacker riuniti al tavolo della colazione si preparano a scoprire nuovi angoli di mondo. Questo è il Dreaming Rome Hostel, un ostello che sa di casa.

La stessa familiarità, la stessa semplicità può essere ritrovata presso Ciak Rooms, uno di quegli ostelli a Roma che offre il massimo dell’essenziale: camere spaziose e pulite (con vista sulla Basilica di San Giovanni in Laterano!), una cucina attrezzata in cui preparare un panino al volo e una colazione abbondante per la giusta carica d’energia.

Dreaming Rome Hostel (big)

Credits: @Dreaming Rome Hostel

Cosa non ti devi perdere:

  • Con ben 11.000 m² di superficie, le Terme di Caracalla saltano decisamente all’occhio. D’altronde, stiamo parlando di uno dei complessi termali più estesi d’Italia, secondi solo alle Terme di Diocleziano. Da non dimenticare poi che all’appello dei lavori di scavo sembrerebbero mancare spazi pari almeno al doppio di quelli già rinvenuti! Dimensioni quasi inimmaginabili, parzialmente giustificabili se si pensa che le terme erano state ideate come ufficiale luogo d'aggregazione sociale. Molto più di due vasche dove fare il bagno e rilassarsi, era qui che la gente di Roma pranzava in compagnia e si dedicava alla lettura di un libro, tra un salto nel gymnasium e un taglio di capelli dal barbiere… del tutto gratuitamente! “Mens sana in corpore sano” valeva tanto per il povero artigiano quanto per il ricco patrizio, senza distinzione di sesso o età.
  • Chiesa episcopale del Vescovo di Roma (un altro nome del Papa), basilica più antica al mondo, per la precisione 14 anni prima della fondazione di San Pietro. Questo è tutto ciò che devi sapere per immaginarti lo sfarzo e l'incanto di San Giovanni in Laterano, oltre al fatto che il soffitto a cassettoni assomiglia a un mare d’oro sopra la testa dei visitatori. Piccola curiosità: prendete per mano il vostro compagno/a di viaggio, appoggiatevi sui lati opposti della colonna di una tra le dodici arcate che custodiscono le statue degli Apostoli e sussurratevi i vostri più terribili segreti… solo voi sarete in grado di sentirli! Si tratta di una piccola magia acustica ideata dal Borromini, a cui dobbiamo molto del genio architettonico che è San Giovanni in Laterano. Una volta usciti dal corpo principale della chiesa, non potete non fare una foto al vicino Chiostro Lateranese, oggetto dell’ennesimo record di grandezza religiosa di Roma, pesantemente influenzato dalla tradizione decorativa egizia e araba nelle colonne a spirale e nei capitelli a ricamo vegetale, e per questo ritenuto esempio unico di arte medioevale nell’intera Capitale.
Ostelli economici roma

Credits: @deux_photography

  • Tutti conoscono i Musei Capitolini, custodi della storia romana più antica, ma in pochissimi sanno che esiste un secondo polo espositivo oltre a quello dietro il Campidoglio. Stiamo parlando della Centrale Montemartini, una scelta decisamente alternativa ma, a nostro parere, decisamente più interessante del tradizionale palazzo signorile da museo civico. Fino a metà del 1900, la Centrale Montemartini era conosciuta esclusivamente come il primario impianto pubblico romano per la produzione d'energia elettrica. Nessuno si sarebbe immaginato che in meno di vent’anni sarebbe stata prima chiusa e poi riconvertita a museo! I vecchi macchinari, tirati a lucido, fanno da sfondo a busti d’epoca arcaica ed eleganti statue d’altri tempi. Il risultato è un contrasto di tono, epoche ed espressioni che riesce ad essere tanto cozzante quanto armonioso, tanto imprevisto quanto ben accetto.

4. Ostello Roma Trastevere: la zona dei giovani per i giovani

Al di là del Tevere. È questa l'etimologia di Trastevere, uno dei quartieri più iconici di Roma che merita a tutto titolo un approfondimento se non altro per l’innegabile sapore “romanaccio” e la scatenata nightlife. Con l’innegabile ruolo che i giovani hanno avuto nel portare alle stelle questa zona della città, gli ostelli stanno saturando ogni angolo. Uno tra tutti il Hostel trustever, uno spazio di condivisione e divertimento dallo stile un po’ industriale un po’ variopinto, perfetto background per una birra in compagnia o per godersi una delle tante free social dinner che spopola tra i backpackers del posto! La posizione poi è invidiabile; basta attraversare il Ponte Palatino per avere accesso ad attrazioni come il Circo Massimo e Piazza Bocca della Verità, mentre in 15 minuti di metropolitana puoi raggiungere il Vaticano.

ostello a roma centro per dormire a Roma con pochi soldi

Tra vicoli stretti, bar all’angolo delle vie, negozi d'artigiani e botteghe di vecchio stampo, trattorie e ristorantini si respira la vera Roma, quella della carbonara e del cacio e pepe, quella di posti come il famosissimo “Cencio - La parolaccia”, il locale dove il cibo è tanto meritevole quanto i camerieri, impegnati a vincere la gara d’insulti dialettali verso gli ignari clienti. Decisamente da provare! E rimanendo in tema di cose che vale la pena fare, ecco i 3 luoghi che ti faranno vivere Trastevere a 360°:

  • Piazza Trilussa, di fronte al ponte Sisto, è il cuore pulsante del quartiere. Qui si incontrano giovani d’ogni età ed etnia, ad ogni ora della giornata, per ogni occasione. Un po’ come un bar a cielo aperto, è molto difficile troverai la piazza vuota o un posto a sedere sulla scalinata della grande fontana monumentale posta al centro, sui cui gradini ci si scambia selfie e pettegolezzi.
  • A volte sono i luoghi più inattesi a catturarci il cuore. Potrebbe essere il caso della La Spezieria di Santa Maria della Scala, un esempio perfettamente conservato d’antica farmacia settecentesca che farebbe voglia di ammalarsi anche al più ipocondriaco. A dire il vero, più che a una farmacia, La Spezieria assomiglia a un museo. Cassapanche di legno, dispense luccicanti, bancone signorile e tante, tantissime boccette ed erbe appese e nascoste tra libri e tomi di medicina. Un vero e proprio gioiello, da visitare come si farebbe per un palazzo signorile dell’epoca.
  • C’è una zona di Roma che è da sempre in acerrima competizione con San Pietro per il miglior panorama: Il Gianicolo. Questo spazio verde è una vera e propria oasi di pace dei sensi nel pieno della vita cittadina. La Passeggiata del Gianicolo, ritenuta da molti una delle zone più romantiche della città, parte da porta San Pacrazio, nei pressi dell’elegante Fontana d'Acqua Paola, per proseguire lungo la direttiva impartita dai due viali alberati, fino a raggiungere la Chiesa di Sant’Onofrio. Scendendo poi si torna ai piedi di Trastevere, senza ovviamente aver dimenticato di godersi il panorama dalla terrazza vicino al cannone del Gianicolo (che puntuale da decadi spara un colpo alle 12.00 d'ogni giorno). Di giorno o di notte, all’alba o al tramonto, d’estate o d’inverno: la bellezza di Roma è eterna.

Consiglio da local: all’interno del complesso di San Pietro in Montorio, accessibile attraverso la Reale Accademia di Spagna, giusto sulle pendici del Gianicolo, si nasconde un tesoro d’architettura rinascimentale, Il Tempietto del Bramante. A pianta centrale, riminescente della signorilità dell’epoca romana, il capolavoro di Bramante mette quasi i brividi. La meraviglia delle forme, l’equilibrio e armonia dei volumi, la generale atmosfera d’eleganza del chiostro fa di questo piccolo corpo cilindrico un esemplare di magica perfezione.

ostello a roma centro per dormire a Roma con pochi soldi

Credits: @andrea_canducci

La nostra visita guidata di Roma finisce qui! Quelli che abbiamo citato sono solo alcuni degli ostelli che riempiono di vita le strade della città. Dai un’occhiata alla lista completa dei nostri ostelli a Roma: troverai sicueramente quello che fa per te! Ti basterà scegliere la data del tuo viaggio e numero di persone per cui ti serve un posto letto e inserire i dati nella finestra di disponibilità in alto alla pagina per avere accesso a un mondo d'offerte. Un gioco da ragazzi!

P.s: lo sapevi che a Roma esistono ben 15 musei completamente gratuiti?

Gli ultimi articoli

La vita dopo il confinamento: preparati al viaggio migliore di sempre

La vita dopo il confinamento: preparati al viaggio migliore di sempre

Ti chiedi come sarà tornare a viaggiare dopo la quarantena? Anche noi! Abbiamo preparato un articolo per spiegarti perchè secondo noi viaggiare sarà ancora meglio di prima. continua

14 film per viaggiare da casa

14 film per viaggiare da casa

Scopri questi film sul viaggio e gira il mondo da casa tua! continua

#hostelsarelife, gli ostelli in Italia non si fermano!

#hostelsarelife, gli ostelli in Italia non si fermano!

Il peggior virus è la paura e #hostelsarelife è l'hashtag che abbiamo ideato per raccogliere testimonianze di vita vera che ci arrivano da chi lavora negli ostelli in Italia e da chi viaggia nel Belpaese senza farsi prendere dal panico. continua

Viaggio in Slovenia con lo zaino in spalla

Viaggio in Slovenia con lo zaino in spalla

Un itinerario che parte a Lubiana e arriva a Pirano, passando per Velika Planina, Bled e Postumia, alla scoperta della Slovenia più bella tra boschi, cascate, colline, castelli, villaggi tradizionali e molto altro! continua

3 mete da sogno per un viaggio di nozze incredibilmente low cost

3 mete da sogno per un viaggio di nozze incredibilmente low cost

La luna di miele che hai sempre sognato è possibile anche a ribasso: le 3 destinazioni più romantiche per un viaggio di nozze low cost continua

8 ostelli a Madrid belli ed economici per un weekend lowcost

8 ostelli a Madrid belli ed economici per un weekend lowcost

Assieme ai biglietti aerei, il soggiorno è la voce più costosa di un viaggio. Leggendo questo post scoprirai come risparmiare molti soldi soggiornando nei migliori ostelli economici a Madrid continua

Leggi altri articoli >