Milano gay friendly: guida ai migliori locali della città

15/05/2019

Consigli su dove fare festa e divertirsi nella Milano LGBT

I riflettori si accendono sulla nightlife gay milanese, o meglio...LGBT! Dall’aperitivo fino a notte fonda, con i nostri consigli su dove trascorrere piacevoli serate nella Milano gay friendly in compagnia di amici o della persona amata, qualunque sia il vostro orientamento sessuale. Ma andiamo al sodo! Ecco allora la nostra guida ai migliori locali LGBT di Milano.

LGBT è un acronimo che sta ad indicare: Lesbian, Gay, Bisexual and Transgender. E’ il modo che meglio definisce e abbraccia tutte le categorie. In teoria all’acronimo andrebbe aggiunta una Q che identifica i queer cioè coloro che si stanno interrogando sul proprio orientamento sessuale, ma non complichiamo troppo le cose!

1 (big)

Credits - @fashioninmysoul

Dopo New York, a maggio 2020 Milano sarà il palcoscenico mondiale della 37° edizione della convention indetta dalla International Gay & Lesbian Travel Association. Scenario straordinario della manifestazione sarà il Castello Sforzesco che aprirà i grandi cancelli all’universo LGBT, mentre “Milano Loves You” è lo slogan coniato da Sonders and Beach, azienda operante nel turismo, e adottato dal Comune di Milano e dall’Enit, Agenzia Nazionale Italiana del Turismo. Sono previsti milioni di partecipanti ed è un appuntamento che la città non vuole mancare. Milano ha vinto il ballottaggio con Parigi, Bruxelles, solo per citarne alcune e sono attesi in città gli influencer di tutto il mondo così come giornalisti, addetti stampa e viaggiatori in generale. Un enorme indotto che sta già programmando di visitare la città meneghina. Senza però aspettare il 2020 vi parliamo già della realtà attuale milanese che conferma il suo carattere aperto e cosmopolita sempre in prima fila per quanto riguarda l’affermazione dei diritti civili.

6 (big)

Credits: @world_mappers

Milano è sempre stata all’avanguardia, caratterizzata da uno spirito avanguardista che si autoalimenta costantemente. E’ una realtà invidiabile per lifestyle e cultura e personaggi di caratura internazionale abitano in città o la visitano spesso. Se la città può essere considerata il “motore d’Italia”, la capitale della moda, del design e degli affari, da oggi assume anche il ruolo di capitale LGBT e si conferma una dimensione virtuosa dove la libertà di espressione è garantita a tutti.

2 (big)

Castello Sforzesco - Credits: @_mrfaria_

Porta Venezia è la zona di Milano LGBT per eccellenza, anzi addirittura viene riconosciuta e chiamata ufficialmente Porta Venezia Rainbow District. Via Lecco in particolare concentra la maggioranza dei locali dove la gaia comunità si riunisce. Uno dopo l’altro sfilano i locali della gay street più famosa d’Italia. La stazione della Metropolitana di Porta Venezia conserva ancora l’installazione realizzata da Netflix nel 2018 in occasione del Gay Pride anche se ha rischiato di essere sostituita da una campagna pubblicitaria Nike. I cittadini però sono insorti e tale decisione è stata annullata. La segretaria metropolitana, Silvia Roggiani ha affermato in proposito: “L’installazione, che risale al giugno 2018, ha un carattere identitario e simbolico molto forte in un quartiere che rappresenta i diritti e l’apertura, a livello internazionale, rispetto alla comunità LGBT“. Questa decisione, rafforza e rilancia l’identità cittadina per l’uguaglianza e Milano si conferma ancora una volta un punto di riferimento nazionale per un’avanguardia culturale e sociale.

Di seguito vi presenteremo una lista di locali milanesi che si sono affermati negli ultimi anni come punti di riferimento LGBT.

LOCALI GAY FRIENDLY

22 (big)

Credits: @mdisc

  • Lelephant

Menzione d’onore a Lelephant una realtà storica nel contesto gay meneghino che ha chiuso definitivamente nel 2017 dopo 18 anni circa di onorato servizio! Buona fortuna ai gestori, tra i primi in città a puntare con decisione sulla collettività LGBT.

  • Leccomilano

Il locale Leccomilano non è un locale storico gay friendly ma ha aperto da pochi anni. Si è subito affermato però diventando ben presto un punto di riferimento. Forse potremmo considerare i cocktail di Leccomilano come i più buoni della città ma lasceremo decidere voi al riguardo! Sicuramente l’aperitivo non vi lascerà insoddisfatti, l’offerta è sempre ampia e c’è un occhio di riguardo per preparazioni vegetariane e vegane. Questo locale ha contribuito considerevolmente nel rendere via Lecco la rainbow street per eccellenza di tutta Milano.

  • Mono

All’angolo tra via Lecco e Via Castaldi trova posto invece un locale storico gay friendly di Milano, il Mono. Ottimi cocktail, ricchi aperitivi e tanto divertimento. Arredato con carta da parati, mobili e lampade vintage, le dimensioni di questo locale non sono enormi ma non manca mai il dj set con musica elettronica. Anche al Mono va dato il merito di avere contribuito a rendere via Lecco un punto di riferimento Gay.

  • Candies

Il Candies è un locale davvero particolare e si trova sempre in via Lecco. Se ti capita di entrarci durante il giorno troverai un normalissimo bar che serve colazioni ai lavoratori di passaggio. Di sera invece tutto cambia ed il locale si trasforma drasticamente. Luci vivaci, musica a buon volume e barman che preparano cocktail a non finire.

  • POP

La suggestiva scritta al neon “femminist” che troneggia all’ingresso manifesta immediatamente la natura di questo locale, un bar al femminile e femminista, nell’accezione migliore del termine. Accogliente, informale e gay friendly e va a completare le tante sfaccettature di offerta del distretto LGBT milanese. Il POP è un locale nuovo e si trova in via Tadino. Consigliatissimo a tutte le ore della giornata.

  • Blanco

Il Blanco si trova in Via Morgagni ed è considerato il locale più glamour tra tutti quelli proposti finora. Cura maniacale degli interni attraverso i dettagli, studio dell’illuminazione e pannelli con pattern floreali alle pareti. Se amate il mondo della moda è il posto giusto per voi poiché è diventato il e punto d’incontro e crocevia di creativi internazionali. Dopo cena il locale si anima di vibrante divertimento ma è ideale anche per pranzi e colazioni.

  • NoLo.So

Fresco fresco d’apertura è già diventato un punto di riferimento. Prende il nome dal quartiere emergente in cui si trova NoLo, che si sta verificando un fulcro energetico importante anche per gli spazi dedicati alla Design Week durante la primavera. Si trova in via Varanini e l’aperitivo che propone viene giudicato il migliore di tutta la città, la domenica offre un ottimo brunch e durante la settimana organizza anche una piacevole serata dedicata ai giochi da tavola.

3 (big)

Per le strade di Milano durante la Gay Parade - Credits: @themick79i

RISTORANTI GAY FRIENDLY

  • Memà cafè

Il Memà è un elegante bar/ristorante siciliano di fresca apertura e la proprietà è la stessa del locale Leccomilano, quindi una garanzia! E’ uno dei locali più di tendenza di tutta la zona di Porta Venezia e la sua clientela ha un età in media più grande rispetto a gli altri locali di cui vi abbiamo parlato. Il bar/ristorante si trova in Largo Beltrami collegata a via Lecco.

  • Milleluci

Il Milleluci invece è un bar ristorante molto informale, perfetto per cene divertenti senza troppe pretese. Il ristorante è molto piccolo e nel dopocena l’atmosfera si fa festosa: la sfera stroboscopica rappresenta lo spirito del locale e tutti si mettono a ballare o a cantare vecchi successi anni 60-70-80.

  • Grani & Braci

E per finire vi parliamo di una ristorante/pizzeria dove l’universo LGBT è accolto a braccia aperte. Ma in realtà questo locale va ben oltre dimostrandosi un esempio raro d’accoglienza perché è anche un ristorante pets welcome ed è frequentato veramente da tutti comprese coppie etero e famiglie con bambini.

OSTELLI GAY FRIENDLY

4 (big)

Ostello Bello

Ostello Bello non è una sistemazione qualsiasi a Milano, ma un posto speciale che ti conquisterà! Il merito di tutto ciò deriva dall'incredibile esperienza dello staff, composto da ragazzi che hanno viaggiato in tutto il mondo, visitando oltre 200 ostelli. Ostello Bello...ti chiederai il perché di questo nome. La risposta è semplice: è bello! Ed è bello poter visitare Milano alloggiando in una struttura che garantisce posizione centrale, ottimi servizi, atmosfera rilassata...il tutto a prezzi davvero lowcost! Se volete conoscere tutto su questo ostello leggete il nostro articolo: Ostello Bello: l’ostello più famoso d’Italia si racconta.

Il giovedì sera l’Ostello Bello di Milano organizza il Drama - Cabaret Queer dove si celebra la fluidità, la diversità e in generale la libertà attraverso spettacoli, performance e musica.

Milano Hostel

Milano Hostel è una struttura che mette assieme tanti vantaggi: si trova in una zona tranquilla ma al tempo stesso comoda per raggiungere i principali punti d'interesse di Milano, è una sistemazione nuova, recentemente ristrutturata, ed è gestita da uno staff giovane e ospitale sempre pronto ad aiutare i backpackers in visita a Milano con tanti consigli e dritte su cosa fare e vedere in città!

5 (big)

Credits - @ninjason

Abbiamo dedicato molti articoli alla città meneghina:

Se cercate un approfondimento su altri luoghi dove trascorrere le serate in città leggete il nostro articolo >> Serate Milano: come sopravvivere alla nightlife Milanese.

Invece se siete alla ricerca di qualche consiglio su dove mangiare a Milano senza restare al verde, ecco a voi la nostra miniguida >> AAA cercasi: i migliori ristoranti e bar economici a Milano.

Ed ora che vi abbiamo fornito la nostra guida ai migliori locali gay friendly di Milano, volete davvero aspettare il 2020 per visitare la città più dinamica d'Italia? Prenotate la vostra visita in città!

Trova un alloggio lowcost

Gli ultimi articoli

3 Quartieri di Madrid per uscire e fare festa fino all'alba

3 Quartieri di Madrid per uscire e fare festa fino all'alba

I quartieri protagonisti della movida della capitale spagnola e gli ostelli dove alloggiare. I pluripremiati club e gli accoglienti pub di Madrid, una città poliedrica con la capacità di soddisfare tutti coloro che vogliono far festa. continua

Gli ostelli con le terrazze panoramiche più belle al mondo

Gli ostelli con le terrazze panoramiche più belle al mondo

Atene, Firenze, Barcellona, Siviglia, Lisbona, Brisbane, Malaga, Berlino, Catania, Tel Aviv, Madrid, Milano. Dodici città per dodici ostelli con le più belle terrazze panoramiche al mondo. continua

CONTEST: Hostelsclub + Ostello Bello = Belli Together!

CONTEST: Hostelsclub + Ostello Bello = Belli Together!

Hostelsclub e Ostello Bello lanciano “Belli Together”, l’evento-contest in occasione del Pride Month 2019 continua

#20 Tatiana Biggi: 'Sognare sempre, sognare in grande e non aver paura di farlo'

#20 Tatiana Biggi: 'Sognare sempre, sognare in grande e non aver paura di farlo'

Il blog di Hostelsclub ospita una rubrica dedicata ai travel influencer, che titola Il Sesto Potere. Daremo loro la parola, ascoltando le loro storie alla scoperta del loro stile di vita. Perché in tanti vogliono diventarlo, e perché il travel influencer è tra le nuove professioni, una delle più ambite. continua

Diario di viaggio Portogallo: come vivere la meta dell’estate 2019

Diario di viaggio Portogallo: come vivere la meta dell’estate 2019

Il Portogallo è il re delle destinazioni estive. Tutti i consigli per visitarlo al meglio nell'esclusivo diario di viaggio in Portogallo firmato Monelle Chiti! continua

Cosa vedere a New York in 10 giorni

Cosa vedere a New York in 10 giorni

Stai cercando le migliori offerte per il tuo viaggio a New York? Sogni un’esperienza romantica nella Grande Mela? Abbiamo trascorso 10 giorni romantici a New York e vi riportiamo la nostra esperienza per un perfetto viaggio di coppia a New York. continua

Leggi altri articoli >