Viaggio zaino in spalla in Patagonia: 9 avventure da vivere una volta nella vita

Un viaggio della Patagonia di 15 giorni in stile backpackers, a spasso per i posti più belli del sud dell'Argentina. Un tour avventuroso nella natura più bella che ogni viaggiatore dovrebbe vivere almeno una volta nella vita

Viaggio in Patagonia

Il Monte Oliva sulla "ruta nacional 3" - Foto di @migue_nunez_

Alcuni restano incantati dai suoi paesaggi incomparabili che sembrano essere bloccati nel tempo, fermi alla preistoria, altri preferiscono chiamare la regione come la "Terra di Mezzo" della saga del Signore degli Anelli, altri ancora rivedono in questi scenari le ambientazioni che hanno reso celebri tanti film con attori famosi come Brad Pitt e Leonardo Di Caprio.

Qualunque immagine evochi per te la Patagonia quel che è certo è che è una terra incantevole, uno dei pochi posti rimasti al mondo dove entrare in contatto con la natura più pura e incontaminata. La Patagonia affascina con i suoi paesaggi rustici, i suoi boschi verdi, le sue capanne di legno, i suoi laghi turchesi, i suoi deserte e le sue infinite autostrade, ma anche per i suoi villaggi montani da cartolina e gli imponenti ghiacciai...tutti posti incredibilmente fotogenici, dove fare il pieno di scatti mozzafiato.

In questo articolo ti porteremo in un viaggio attraverso i migliori posti della Patagonia, vivendo avventure pensate soprattutto per escursionisti e backpackers alla ricerca di esperienze uniche. In più ti daremo qualche buon consiglio su dove alloggiare tra una tappa e l'altra, perché come in ogni viaggio avventuroso il buon riposo è fondamentale per riprendere le energie!

Viaggio in Patagonia
Angoli incantevoli della Patagonia in autunno - Foto di @migue_nunez_

1) Salire sul vulcano Batea Mahuida

La nostra prima avventura ha inizio a Villa Pehuenia Moquehue, nella provincia di Neuquén. Si tratta di un villaggio di montagna fuori dai circuiti turistici e immerso in un contesto naturale incredibile, tra colline e laghi con spiagge di sabbia bianca. Il tutto a 11 chilometri dal Cile e a circa 3 ore dalla città di Neuquén (capitale dell'omonima provincia).

Viaggio in Patagonia - Batea Mahuida
In cima al vulcano - Foto di @machairanzo

Questa città di origini "Mapuche" delizia i suoi ospiti con molteplici attività che possono essere fatte e tanti tanti ettari di natura incontaminata da esplorare. È possibile percorrere sentieri di varia difficoltà che portano a splendide vette panoramiche, provare la pesca indigena nei torrenti e nei laghi o, se hai il coraggio sfidare le acque increspate con un'imbarcazione da rafting.

Ma se stai cercando un'avventura davvero estrema, l'attrazione principale è senza dubbio il vulcano Batea Mahuida parte dell'immensa catena montuosa delle Ande, al confine tra Argentina e Cile. Il vulcano è estinto e una ricompensa speciale attende quelli che osano scalare i suoi 1948 metri perché nella parte superiore c'è un cratere che nasconde una bellissima laguna con acque limpide e cristalline. Allo stesso tempo, potrai godere di una vista panoramica a 360 gradi che ti permetterà di vedere l'intera valle della regione. Non dimenticare di caricare per bene il tuo smartphone per fare delle buone foto. Vedrai che ne vale la pena!

viaje a la patagonia - Batea Mahuida
Sulla vetta del vulcano - Foto di @somosargentinamadein

Trascorrere qualche giorno qui per ammirare il paesaggio non è assolutamente una cattiva idea. Ti consigliamo di soggiornare presso l'ostello Andino, un bel cottage in stile rustico con vista sulle foreste e sulle montagne.

2) La "Ruta de los 7 Lagos"

Come suggerisce il nome, il nostro secondo viaggio passa per un affascinante tour di 7 bellissimi laghi che si trovano nella Región de los Lagos. L'itinerario si inserisce all'interno della Strada Nazionale 40, una delle arterie principali per chi voglia percorrere qualsiasi tipo di rotta in Patagonia.

Viaggio in Patagonia - Il Lago Correntoso
Il placido Lago Correntoso - Foto di @laluwolt

Moltissime persone arrivano da lontano per fare questa escursione, super consigliata anche da riviste di viaggi e agenzie turistiche straniere. Il tratto di 110 chilometri inizia a San Martin de los Andes e termina a Villa La Angostura. Sebbene sia possibile percorrerlo in breve tempo, il nostro consiglio è quello di rallentare e prendersi tutte le pause che servono per ammirare gli scenari mozzafiato che si incontrano strada facendo.

I laghi che danno il nome alla strada sono il Nahuel Huapi, il Correntoso, l'Espejo, l'Escondido, il Falkner, il Villarino e il Machónico. E percorrendo la strada che collega i 7 laghi avrai anche la fortuna di attraversare due parchi nazionali: il Lanín e il Nahuel Huapi, due tesori patagonici che vale davvero la pena conoscere.

Viaggio in Patagonia - El Balcon de la Bahía
"El Balcón de la Bahía" - Foto di @laluwolt

In Patagonia in generale si pratica molto la pesca e se è un hobby che ti piace il posto ideale per praticare questo sport è sicuramente il lago Falkner. Un consiglio: le migliori possibilità di pescare qualcosa le avrai se vai alla foce del fiume Villarino, o sul torrente Filuco.

Se alla pesca preferisci una vista mozzafiato allora procedi direttamente a Los Huillines, vicino al Lago Espejo. E se vuoi un'esperienza elettrizzante visita le Cascate Ñivinco (vicino al Lago Escondido), lasciandoti inzuppare dalle loro possenti correnti.

3) Un emozionante giro in bicicletta nel Parco Nazionale di Los Arrayanes

Dopo tante avventure si arriva a Villa La Angostura, a sud della provincia di Neuquén, un caldo villaggio sulla cordigliera con edifici in pietra e legno, immerso nel Parco Nazionale Nahuel Huapi. Si tratta di un'area protetta della Patagonia, dove godere di paesaggi fantastici e tante meraviglie naturali. Sta a te decidere se fare qui soltanto una piccola pausa, o se fermarti un po' di più per esplorare meglio la zona.

Viaggio in Patagonia - Villa La Angostura
Natura incontaminata a Villa La Angostura - Foto di @visualgramms

Se sei alla ricerca di un po' di avventure adrenaliniche, approfitta della possibilità di esplorare il Parco Nazionale di Arrayanes, un posto unico al mondo con una foresta piena di alberi di Luma apiculata (il mirto cileno): i mapuche usavano le bacche di questa pianta, che può raggiungere i 20 metri d'altezza, per preparare potenti medicinali.

Se vieni qui nella stagione invernale (da giugno ad agosto) puoi sciare presso il Cerro Bayo, un centro sportivo composto da 25 piste e 16 impianti di risalita. Se invece vieni nelle stagioni più calde (da novembre a marzo), ti consigliamo vivamente di noleggiare una bicicletta e di scattare senza paura tra i cespugli, saltare i tronchi e attraversare le pozzanghere.

Viaggio in Patagonia - Villa La Angostura
Il bosco frondoso di Villa La Angostura - Foto di @visualgramms

Se dopo tutte queste avventure hai bisogno di una pausa, questa è la tua occasione! Potrai infatti alloggiare presso l'ostello La Angostura, un luogo confortevole dove incontrare viaggiatori da tutto il mondo.

4) Alla conquista del "Cerro Tronador"

Questa avventura ha inizio nella famosa città di Bariloche, una delle destinazioni più visitate dai turisti europei e americani che cercano paesaggi spettacolari. Molti trovano una vaga somiglianza con le classiche ville svizzere a causa dello stile urbano del luogo. Qui puoi provare di tutto un po'!

Il Cerro Tronador a Bariloche
Il Cerro Tronador - Foto di @visualgramms

I più curiosi possono andare a vedere il lago scintillante di Nahuel Huapi che circonda la città, i più golosi invece possono gustarsi i deliziosi cioccolatini che si trovano in tutti i negozi del centro storico, mentre i più avventurosi devono assolutamente fare un salto alla stazione sciistica di Cerro Catedral per qualche folle discesa in snowboard.

L'escursione al Cerro Tronador è un must e passa attraverso lagune, spiagge e punti panoramici. Questa immensa montagna è un vulcano inattivo la cui cima di 3478 metri segna il confine tra l'Argentina e il vicino Cile.

Il Cerro Tronador svetta su Bariloche
Il Cerro Tronador - Foto di @elmundodeados

Pablo e Cecilia, due Travel Bloggers argentini, hanno vissuto quest'esperienza da vicino e ci dicono: "Il Cerro Tronador e il ghiacciaio di Ventisquero Negro alla sua base, formano un paesaggio unico. Una massa imponente e il suo vicino ghiacciaio che sembra possa crollare da un momento all'altro. Ma tutto il percorso è pieno di scorci panoramici e angoli meravigliosi. Laghi, foreste, un fiume impetuoso e la Isla Corazón (letteralmente Isola del Cuore). Tutto questa esperienza indimenticabile. Lo consigliamo a tutti ed è sicuramente la migliore escursione nella zona, un must! Il momento migliore per andare è in autunno, quando la foresta è una tavolozza di colori. Consigliamo di partire molto presto per avere il tempo di visitare anche le bellissime cascate di Los Alerces".

In questa tappa ti possiamo consigliare l'accogliente Ostello Achalay la cui semplicità e il calore dell'ambiente ti farà sentire come a casa. La struttura ha una cucina comune dove prepararsi un pasto caldo ed è possibile scegliere se alloggiare in dormitori o in camere private.

5) Perdersi nel fotogenico "Campo de Tulipanes"

Tranquillità e quiete regnano in questo insediamento urbano nascosto dietro le grandi colline meridionali. Esquel è una città nella provincia nord-occidentale di Chubut, fondata da immigrati gallesi nel 1865. E la base ideale per fare il pieno di energie e mangiar bene in uno dei suoi ottimi ristoranti.

I tulipani di Trevelin Chubut
Un meraviglioso campo di tulipani - Foto di @franciscobertotti

Le attività più amate dai turisti si trovano nel Parco Nazionale di Los Alerces. Da non perdere "El Abuelo" (il nonno, come lo chiamano affettuosamente i locali), un albero di 2600 anni, un'attrazione molto interessante da ammirare e dove scattare splendide fotografie. Ascoltare il ghiacciaio scricchiolare, osservare i condor sorvolare la foresta, o organizzare un picnic in qualche angolo della natura incontaminata, tra una delle belle passeggiate e l'altra.

L'avventura che ti consigliamo qui potrebbe sembrare più banale, ma certo non devi fartela scappare: si tratta infatti di un campo di coltivazione dei tulipani che presenta colori incredibili e sembra uscire da un dipinto di Van Gogh. Piantati a maggio, i tulipani fioriscono in ottobre e offrono dei paesaggi da cartolina della Cordigliera della Patagonia. La località si chiama Trevelin (a 26 chilometri da Esquel, 26 minuti in auto dalla strada nazionale 259)

Gli infiniti campi di tulipani di Trevelin Chubut
Il campo di tulipani - Foto di @Informadorturistico.com

Suggerimento: se vieni nel mese di febbraio (in piena estate) e non sei vegetariano, devi visitare la piccola città di Cholila, dove si svolge la Festa Nazionale dell'Asado (la tipica grigliata in stile argentino), un'allegra manifestazione di tre giorni in cui vengono grigliati 10.000 chili di carne!

La Casa del Pueblo può esser un ottimo alloggio per coloro che cercano buoni prezzi, comfort, arredamento rustico in legno e una calda atmosfera familiare in grado di soddisfare tutte le esigenze.

6) Navigando con le Balene Australi

Dal pittoresco villaggio sopra arriviamo a Puerto Madryn (6 ore in auto a ovest della costa della Patagonia), la città più importante della provincia di Chubut. È il posto migliore di tutto il Sud America per sperimentare incontri ravvicinati con la vita marina. Da giugno a dicembre è la stagione delle balene e Madryn è il posto giusto per avvistarle.

Viaggio in Patagonia - Puerto Madryn
Foto di un'escursione in barca - @rutadelmate

Questo angolo patagónico è il migliore del mondo per osservare le balene australi perché a breve distanza dalla costa si radunano un gran numero di esemplari e un'escursione in barca ti può portare a vedere le femmine che partoriscono e accudiscono i loro piccoli. Le balene arrivano qui verso maggio e restano in zona fino al mese di dicembre.

Juan, Flor e suo figlio Benjamín sono una famiglia argentina che viaggia in tutto il mondo. In questa occasione ci raccontano la loro esperienza:

"Ci siamo sentiti come dei bambini. Questo è quello che abbiamo provato nel vedere le balene dal vivo per la prima volta. Perché non importa quanti anni hai, è un'esperienza che non può che sorprenderti. La balena franca australe arriva ogni anno nelle acque calme del Golfo Nuevo, sulle cui rive ci sono Puerto Madryn, Puerto Pirámides e la riserva ecologica della Penisola di Valdes. Ci sono diversi modi per vederle, ma ovviamente il consiglio è di imbarcarsi per ammirarle da molto vicino e nel loro habitat naturale. Sono mammiferi molto curiosi e non di rado passano a fianco alle barche, sembra quasi di poterle sfiorare".

Viaggio in Patagonia - Puerto Madryn
Balena franca australe a Puerto Pirámides - Foto di @trevi2009

"La vista panoramica a 360° che si gode dal mare ti dà la possibilità di vedere balene che saltano o che mostrano la coda. Se soffri il mal di mare, o vuoi un'alternativa puoi anche andare sulla spiaggia di El Doradillo Beach, a circa 15 chilometri da Puerto Madryn, dove ci sono ottime condizioni per l'avvistamento, visto che la profondità dell'acqua è ideale per i piccoli per giocare con le loro madri davanti agli occhi estasiati dei turisti e dei locali. Anche dalla stessa città di Puerto Madryn possono capitare degli avvistamenti, ma devi essere paziente e lasciare che la natura ti sorprenda, guardarla con gli occhi di un bambino per l'appunto".

Viaggio in Patagonia - Una Balena

Una balena a Puerto Pirámides - Foto di @trevi2009

Prenota a El Gualicho, un ostello con un'atmosfera informale e amichevole, dove si possono incontrare molti altri backpackers e viaggiatori. Ha la connessione a Internet wifi e una buona colazione per iniziare la mattina ricaricando le batterie. E anche la posizione è ottima, in pieno centro e be connessa con i mezzi.

7) Trekking sul selvaggio Monte Fitz Roy

Ora ci spostiamo a El Chaltén, nella provincia di Santa Cruz. E' una piccola città ai piedi dei monti Torre e Fitz Roy, proprio nel cuore del Parco Nazionale di Los Glaciares. Il nome di questo sito, eredità della città natale di Tehuelche, significa "montagna che fuma" poiché la sua cima era sempre coperta di nuvole.

El Chalten - Fitz Roy
Lo spettacolare scenario sul Monte Fitz Roy - Foto di @pabloestoyllegando

Curiosità: nel 1985, Argentina e Cile inscenarono una disputa che scatenò quasi una guerra per decidere a chi apparteneva il territorio di El Chaltén. Alla fine, i diritti furono concessi al popolo argentino. Nell'ottobre 2014, l'area in questione si è classificata seconda nella classifica delle "migliori città del mondo da conoscere", stilata dalla guida turistica Lonely Planet.

Il Monte Fitz Roy è l'attrazione speciale di questo affascinante trekking con sentieri ben segnalati e punti di osservazione verso laghi straordinari, come il torrente Del Salto e le lagune Madre y Hija. Allo stesso modo non puoi lasciarti sfuggire una visita alla brillante Laguna de los Tres che regala spettacolari panorami sul monte Fitz Roy. La passeggiata va fatta in estate quando il clima è mite (da dicembre a marzo) e il cielo è limpido come l'acqua.

Viaggio in Patagonia - La laguna de los tres
La Laguna de los Tres - Foto di @pabloestoyllegando

8) Sfidare il ghiacciaio Perito Moreno

Se viaggi in auto o in autobus, il tratto può essere pesante poiché prevede molte ore di percorso. L'ideale è riposare bene prima di iniziare questa sfida che di solito tanto esaltante quanto faticosa. Se stai cercando un hotel spazioso, confortevole e con un'atmosfera familiare, ti consigliamo l'Hosteria Austral; se invece dai più importanza al paesaggio puoi andare all'Hosteria Meulen; se infine preferisci stare in mezzo alla natura puoi alloggiare nelle cabine del Solares del Sur.

Il ghiacciaio Perito Moreno
Selfie al Parco Nazionale di Los Glaciares - Foto di @mj.leonardelli

Arriviamo a El Calafate, una città che sorge proprio di fronte al lago argentino nella provincia di Santa Cruz. Turisti da tutto il mondo arrivano qui per vedere il ghiacciaio Perito Moreno, all'interno del Parco Nazionale de Los Glaciares. In città ti consigliamo di visitare il Museo del Hielo Patagónico, un centro scientifico che studia i ghiacciai e di fare un salto sottoterra dove si trova il Glacio Bar, un'esperienza unica perché è completamente fatto di ghiaccio.

La cosa più interessante in zona è ovviamente il tour dell'imponente ghiacciaio. Questa volta non solo andrai alla ricerca del selfie perfetto o di un video del momento in cui si stacca un pezzo di ghiaccio, ma ti sfidiamo a camminare sul Perito Moreno. Sì, hai capito bene. Devi imparare a usare ramponi e picconi per muoverti sul ghiaccio, evitando buche, crepe e altri ostacoli sul percorso. Non è facile, ma è un'avventura indimenticabile che ti porterai per sempre nel cuore!

Il ghiacciaio Perito Moreno
Passeggiando sul Perito Moreno - Foto di @mj.leonardelli

Dettagli: il tour è disponibile da ottobre ad aprile e può durare in tutto fino a 10 ore, ma il tempo effettivo sul Perito Moreno è di circa 3 ore e mezza. La difficoltà è impegnativa e si richiede un minimo di allenamento ed esperienza. Si sale fino a un'altezza massima di 150 metri. L'età per prendere parte al tour è dai 18 ai 50 anni.

È importante sapere che nel ghiacciaio il clima è secco e molto, molto freddo. In estate (da dicembre a marzo), la temperatura è di circa 15 gradi. I giorni sono molto più lunghi e la vegetazione sembra più vivida con i suoi colori vivaci.

Panoramica sul ghiacciaio Perito Moreno
L'imponente ghiacciaio Perito Moreno - Foto di @mj.leonardelli

Il prezzo d'ingresso al Perito Moreno e al resto dei luoghi turistici all'interno del Parco Nazionale dei Ghiacciai dell'Argentina varia a seconda delle condizioni del visitatore. Ci sono tariffe agevolate per chi vive nella provincia, o per turisti argentini e sconti per bambini, studenti, pensionate, ecc.

9) Esplorando la Fine del Mondo

Alcuni lo chiamano la città "alla fine del mondo", altri la "più meridionale", altri la ricordano semplicemente per il suo bellissimo motto: "La fine del mondo, l'inizio di tutto". Il vero nome di questa città speciale è Ushuaia, la capitale della provincia della Terra del Fuoco, nell'estremo sud dell'Argentina.

Viaggio in Patagonia - Ushuaia
La piccola cittadina di Ushuaia - Foto di @migue_nunez_

Solo chi è stato qui è in grado di descrivere il sentimento che si prova: "Ushuaia, è senza dubbio una di quelle città che meritano d'essere viste in diverse stagioni dell'anno. Ognuna contribuisce con un colore e una particolare atmosfera ai suoi paesaggi. Il Parco Nazionale della Terra del Fuoco ha eccellenti percorsi da fare in estate, e alcuni diversi, a causa della neve, in inverno", affermano Marcelo, Yamila e Sofia, una famiglia argentina che non ha smesso di viaggiare per 8 anni.

"Indubbiamente, una tappa obbligata è la laguna di Esmeralda dove ti aspetta un trekking di 2 ore tra paesaggi meravigliosi, fino a raggiungere una cornice di montagne e un placido lago dalle acque di un verde brillante. Noi lo abbiamo fatto con nostra figlia sullo zaino da passeggio e, anche se ci sono tratti di torbiere un po' scomodi da percorrere, nel complesso non è difficile. Consiglio: presta attenzione perché lungo la strada puoi osservare le incredibile dighe costruite dai castori".

Natura nei dintorni di Ushuaia
La Laguna Esmeralda - Foto da @elmundoanuestrospies_

Ushuaia
Marcelo, Yamila e Sofia sulle rive della Laguna Esmeralda - Foto da @elmundoanuestrospies_

Perla Mercedes Garcia Gonzalez è l'ostello perfetto per chi viaggia da solo. È fondamentalmente un alloggio a basso costo con un'atmosfera amichevole, tante aree comuni e un bel bar dove conoscere altri viaggiatori arrivati da ogni angolo del pianeta per vedere la città alla fine del mondo!

Se clicchi sulla mappa qui sotto puoi farti un'idea generale del percorso e delle distanze da percorrere:

La mappa del tour on the road della Patagonia