Firenze alternativa: 9 gioielli tutti da scoprire

11/07/2019

Alla scoperta di una Firenze insolita e sorprendente

Siete già stati molte volte a Firenze e avete già visitato i luoghi e i monumenti più famosi? Cercate uno sguardo inedito o poco conosciuto della città? La nostra guida vi porterà nei luoghi meno noti, alla scoperta di una Firenze alternativa e insolita, magari senza essere presi d’assalto dal flusso turistico e siamo certi che questi luoghi vi stupiranno e meraviglieranno tanto quanto gli itinerari classici.

Firenze ha dato i natali ad un numero impressionante di geni in ogni campo culturale. Dante, Boccaccio, Petrarca, Machiavelli, Brunelleschi, Michelangelo, Leonardo, Botticelli, Giotto, Cimabue, Lorenzo de’ Medici e Galileo solo per citarne alcuni! Sembra che in passato si respirasse aria buona per coltivare la mente. A dimostrazione di ciò sono le opere lasciate in eredità alla città che forse più di ogni altra ne concentra un numero esorbitante e di inestimabile valore artistico. Ma noi le prenderemo solo come spunto di paragone per mostrarvi tutto quanto di meno famoso c’è nella città gigliata.

1 - Cattedrale Santa Maria del Fiore VS Tempio Maggiore Israelitico

Cattedrale Santa Maria del Fiore Firenze (big)

Cattedrale Santa Maria del Fiore - Credits: @yoltukhovska_inna

Partiamo del cuore pulsante della città, L’imponenza e la magnificenza della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, conosciuta anche come il Duomo di Firenze, è nota a tutti e segna lo skyline della città inconfondibilmente. E’ uno dei luoghi più visitati e migliaia di viaggiatori non possono esimersi dal farvi visita. La grande cupola rappresenta molto bene la grandiosità raggiunta dalla città, mentre la facciata, le mura laterali, il battistero e il campanile sono tra i più importanti esempi di architettura rinascimentale. L’esterno è tutto rivestito in marmo attraverso lastre a forme geometriche regolari in alternanza a fregi e decori ricchissimi e di eccellente fattura. Molti l’hanno vista dal vivo almeno una volta e riteniamo che non abbia bisogno di ulteriori presentazioni. Il Tempio Maggiore Israelitico invece è un luogo meno visitato ma anche la sua verde cupola connota lo skyline cittadino. Anche se di dimensioni non paragonabili al duomo, la Sinagoga di Firenze è un importante luogo di culto della città oltre che una splendida architettura. La prima pietra, trasportata da Gerusalemme è stata posata nel 1874 e la sinagoga fu terminata nel 1882 rompendo con la tradizione precedente che vedeva questi luoghi di culto nascosti tra gli edifici civili. E’ circondata da un giardino recintato e il suo stile orientaleggiante è inconfondibile, rimarcato anche dal porticato d’ingresso. Gli interni sono un tripudio di decorazioni arabesche, ed i colori sono messi in risalto dalla luce proveniente dall’esterno attraverso le vetrate colorate. E’ un luogo inaspettato, sorprendente e carico di spiritualità; un vero gioiello incastonato nella città che va assolutamente visitato.

Sinagoga Firenze (big)

Tempio Maggiore Israelitico, Sinagoga di Firenze - @viaggiarecomodi

2 - Ponte Vecchio VS Ponte Santa Trìnita

Ponte Vecchio Firenze (big)

Ponte Vecchio - Credits: @javifc89

Ponte Vecchio non ha bisogno di presentazioni perchè come altri luoghi sopra citati è famosissimo in tutto il mondo ma è proprio dal suo affaccio che è possibile ammirare un altro importante ponte di Firenze. Il Ponte Santa Trìnita (che secondo l’uso latino mantiene l’accento sulla prima “i”), forse non godrà delle caratteristiche costruzioni sopraelevate ospitanti le botteghe orafe di Ponte Vecchio ma possiede un’eleganza formale tutta sua. É costituito da grandi bastioni che poggiano sul letto dell’Arno che è il maggiore fiume dell’Italia centrale dopo il Tevere. Questa infrastruttura ha una lunga storia, e la prima costruzione risale al 1252. Originariamente era in legno e nei secoli successivi è stato sostituito dalla pietra, sempre distrutto però delle piene che si sono succedute negli anni. Nel 1557 la nuova edificazione fu affidata a Bartolomeo Ammaniti su disegno originale di Michelangelo ed è quella che è arrivata fino a noi. Durante la seconda guerra mondiale le arcate furono nuovamente distrutte dai tedeschi in fuga. Anche le quattro statue allegoriche delle stagioni: Estate, Autunno, Inverno e Primavera caddero nel fiume ma dopo i dissesti della guerra, la definitiva ricostruzione rimise ogni cosa al proprio posto. Solo della Primavera, venne perduta la testa e si pensò in un primo momento che fosse stata trafugata come bottino di guerra. Qualche anno dopo però l’Arno la restituì alla città e si scoprì con grande sollievo che era sempre stata sul fondo delle acque.

Ponte Santa Trinità Firenze (big)

Ponte Santa Trinità - Credits: @ardacolgezen

3 - Palazzo Vecchio VS Tepidario di Roster

Palazzo Vecchio Firenze (big)

Palazzo Vecchio - @photoce

Il Palazzo Vecchio è uno dei monumenti che caratterizza il centro storico di Firenze e grazie alla sua imponenza e all’alta torre svetta anche sullo skyline della città. SI trova in Piazza della Signoria e oltre che ospitare molte opere artistiche di Michelangelo, Donatello ed altri artisti è l’attuale sede degli uffici comunali. La particolarità del palazzo è che la sua facciata seppur molto grande, è il lato più corto. Ma oggi vogliamo parlarvi di un luogo non altrettanto famoso, rivolto a coloro che vogliono approfondire la conoscenza della città. Il Tepidario di Roster è una scenografica serra in vetro e acciaio ospitante piante tropicali che si trova all’interno del Giardino dell’Orticultura che viene riscaldata attraverso delle stufe. D’accordo non è un vero e proprio palazzo ma è un’opera architettonica magnifica. E’ un progetto dell’ingegnere Giacomo Roster da cui prende il nome e si accomuna ad altri esempi come il Palazzo di Cristallo di Londra (non più esistente e che ospitò la prima Esposizione Universale) e quello di Madrid all’interno del Parco del Retiro.

Tiepidario di Roster Firenze (big)

Tepidarium di Roster - @miss_j.marple

4 - Giardino dei Boboli VS Giardino delle Rose

Giardino dei Boboli Firenze (big)

Giardino dei Boboli - Credits: @_pol

Il Giardino dei Boboli è uno dei luoghi più amati e visitati di Firenze. Lo splendido parco si estende su grandi dimensioni spaziando sulla collina e rappresenta una tappa d’obbligo per tutti i visitatori che giungono in città soprattutto durante la bella stagione. Il parco è uno dei più importanti esempi del Giardino all’Italiana e fu sviluppato durante il tardo rinascimento sulla base di un giardino medievale preesistente. E’ caratterizzato da siepi, vialetti, fontane, statue e siepi ornamentali, il tutto suddiviso in modo geometrico attraverso giochi prospettici che sfruttano anche il declivio della collina per enfatizzare al massimo la sua natura scenografica. Ma Firenze riserva altre sorprese magari poco conosciute ma altrettanto suggestive. Il Giardino delle Rose infatti si trova in zona Oltrarno ed è sviluppato su terrazzamenti delimitati da muretti e gode di una delle migliori viste sulla città. Per dimensioni non è paragonabile al Giardino dei Boboli e non rispecchia il suo ordine geometrico. Ma la collezione di rose rende il luogo magico, dall’atmosfera bucolica ineguagliabile ed è un posto molto amato dai fiorentini. Un tempo non era sempre aperto al pubblico ma negli ultimi anni è stato rivalutato e restituito alla città in tutto il suo splendore. Oltre alle rose, sono presenti sculture bronzee realizzate dall’artista belga Jean-Michel Folon e una zona ospita un’oasi giapponese donata dalla città di Kyōto gemellata con Firenze.

Giardino delle Rose Firenze (big)

Giardino delle Rose - Credits: @elena_menghetti

5 - Basilica di Santa Maria Novella VS Chiesa dell'Autostrada del Sole

Cappella Santa Maria Novella Firenze (big)

Santa Maria Novella - @cittadifirenzeufficiale

Dopo il duomo, Santa Maria Novella è la basilica più famosa di Firenze. Anche se la sua costruzione precede di molti anni il rinascimento e affonda le sue radici stilistiche nell’architettura gotica, grazie al rivestimento della facciata esterna in marmo policromo, è uno degli esempi più rappresentativi del Rinascimento fiorentino. Vogliamo invece parlarvi di un opera unica e originalissima, rappresentante del modernismo. Per trovarla occorre allontanarsi dal centro città e dirigersi in prossimità dell’autostrada che lambisce la città. L’autostrada del Sole è una delle principali arterie dell’italia e collega il nord al sud. E’ proprio dall’autostrada che si ha un prima visuale sulla Chiesa dell’Autostrada del Sole. Il suo vero nome è Chiesa di San Giovanni Battista ed è stata realizzata da Giovanni Michelucci negli anni sessanta. Venne costruita in ricordo dei numerosi caduti del lavoro che avevano contribuito ad unire l’italia grazie ad un progetto infrastrutturale di tale portata. Fu scelta Firenze perché è la città che si trova perfettamente equidistante da Milano e Roma. La chiesa rompe con il passato e con tutte le altre architetture presenti sul territorio fiorentino e all’epoca aprì il dibattito sulle sue fattezze estremamente moderniste. La chiesa è tutto un gioco di volumi e forme, di slanci e curve e riproduce ideologicamente una grande tenda. E’ un luogo suggestivo che si estende su un oasi di seimila metri quadrati che merita davvero di essere visitato.

Chiesa dell’Autostrada del Sole Firenze (big)

Chiesa dell'Autostrada del Sole - Credits: @15minofbeautyaday

6 - Galleria degli Uffizi VS Clet Studio

Uffizi Firenze (big)

Galleria degli Uffizi - @indilenka

Proprio nei pressi di Ponte vecchio ha sede la Galleria degli Uffizi uno dei musei con la più alta concentrazione di opere d’arte del mondo. Sono talmente tante che anche i suoi magazzini ne sono pieni. Nelle sue sale possiamo trovare la più grande collezione al mondo di Raffaello e di Botticelli oltre che importantissime opere di Giotto, Caravaggio, Tiziano, Rubens e Dürer. Ma vogliamo occuparci di un altro tipo di arte, lontana dalle rotte turistiche che affollano gli Uffizi e che non è concentrata in un singolo luogo ma distribuita per tutta la città. Firenze insospettabilmente è ricca anche di quella che negli ultimi anni è stata rivalutata come vera e propria arte contemporanea, ovvero la street art. Grazie ad artisti come Clet, la street art oggi giorno gode di ottima salute ed è stata anche rivalutata dopo decenni in cui veniva considerata come atto di disordine urbano. Abraham Clet è un artista francese operante in Italia da parecchi anni. Dapprima inizia a dipingere quadri ed è solo qualche anno dopo che inizia a sviluppare il suo originalissimo progetto. Clet è un artista atipico e originale; le sue opere sono un’integrazione tra la segnaletica stradale cittadina e simbolismi semplici e diretti (alcuni divertenti altri dissacranti ma mai offensivi.) Dove trovare le sue opere? Basta guardarsi attorno lungo le strade cittadine, ma se volete conoscerlo meglio vi consigliamo di visitare il suo studio che si trova in Via dell’Olmo 8.

Clet Firenze (big)

Clet Studio - Credits photo: @mel1sta - Clet official profile: @cletabraham

7 - Venere di Botticelli VS Venere di Blub

Venere di Botticelli Firenze (big)

Venere di Botticelli

La Nascita di Venere ed è un’opera che ha ormai travalicato qualsiasi confine geografico. Non solo è un dipinto conosciuto in tutto il mondo ma ormai è entrato a far parte dell’immaginario collettivo. La Venere del Botticelli è riconosciuta come ideale universale di bellezza femminile ed è talmente famosa che da opera d’arte si è praticamente evoluta in icona e nel corso dei secoli è stata riprodotta in tantissime varianti. Una di queste interpretazioni è comparsa proprio per le strade di Firenze per mano dello street artist soprannominato Blub. La venere è uno dei parallelismi subito identificabili con Firenze ma Blub va oltre, disegnando personaggi di ogni tipo, tutti rigorosamente icone del proprio tempo. E allora di tanto in tanto passeggiando per la città è possibile imbattersi in uno dei suo “lavori sommersi” facenti parte del progetto L’Arte sa Nuotare e incontrare personaggi di ogni tipo come Dante, La Ragazza con l’Orecchino di Perla, Cristo, La Gioconda, Totò, Lincoln, Andy Warhol, Picasso, Buddha e tantissimi altri, spaziando dallo storico al contemporaneo. L’arte di Blub ha la capacità di adornare piccoli angoli di città con leggerezza, i suoi personaggi tutti rigorosamente con la maschera da sub fanno parte di Firenze e iniziano anche a comparire in altre città d’Italia come Roma e Venezia. E se una stampa viene strappata o coperta da altre affissioni - afferma l’artista - viene spesso contattato per ripristinare l’opera, segno inequivocabile che ormai il dialogo con la città è instaurato e che la sua opera riconosciuta.

Venere di Blub (big)

Venere di Blub - Credits: @k4k4du

8 - David di Michelangelo VS David di Donatello

David di Michelangelo Firenze (big)

David di Michelangelo - Credits: @tesoridifirenze

Se la Venere di Botticelli è considerata come icona dell’ideale di bellezza femminile allora il David di Michelangelo è la sua controparte al maschile. C’è chi la considera addirittura l’opera più bella mai creata dall’uomo! E’ stato Michelangelo Buonarroti a scolpirla da un enorme blocco di marmo di cui in precedenza altri due scultori avevano iniziato il lavoro di sgrossatura del pezzo. Entrambi avevano abbandonato il progetto per via delle grandissime difficoltà di realizzazione dell’opera. Il David è stato capace di cambiare i canoni estetici del suo tempo e di rappresentare le caratteristiche apparentemente in antitesi di forza e armonia. E’ una statua che ha creato ammirazione fin dal suo esordio fino ai giorni nostri e se non tutti hanno ammirato questa meraviglia marmorea dal vivo hanno almeno visto la sua copia posizionata all’esterno di Palazzo Vecchio. Ma c’è un altro David di cui vogliamo parlarvi quello di Donatello. Questa statua bronzea è proprio quella presa a prestito dal premio cinematografico dell’Accademia del Cinema Italiano. Il David di Donatello è un’opera realizzata precedentemente rispetto a quella di Michelangelo ed è più fedele all’interpretazione classica biblica che vede protagonista un David dalle fattezze fanciullesche, senza eccessi anatomici e con la testa di Golia tagliata ai suoi piedi. Dopo vari spostamenti la statua ha trovato definitivamente collocazione presso il Museo del Bargello. Chi ama Firenze e ha visitato la città più volte, conosce perfettamente i capolavori presenti nelle sue sale ma il David di Donatello è sicuramente il pezzo forte del museo.

David di Donatello Firenze (big)

David di Donatello - Credits: @fra_giro23

9 - Hotel VS Ostello

PLUS Hostel Firenze (big)

Piscina del PLUS Hostel

Veniamo al confronto più importante e interessante. Perchè scegliere un costoso Hotel quando c'è la possibilità di alloggiare in ostello e risparmiare risorse da destinare al viaggio? Gli ostelli negli ultimi anni sono molto cambiati ed hanno innalzato di molto i propri standard qualitativi. Ci sono alcuni ostelli che qualitativamente superano molti hotel. Inoltre in ostello c'è la possibilità di conoscere viaggiatori provenienti da tutto il mondo con i quali condividere esperienze di viaggio.

Ci sono tanti ostelli a Firenze, ma il PLUS Hostel Florence è sicuramente uno dei migliori. E'considerato a tutti gli effetti un ostello a 5 stelle per via dei servizi che offre tra cui alcuni veramente speciali: piscina, sauna, bagno turco, terrazza bar panoramica e area fitness, connessione a internet Wi-Fi e reception aperta 24 ore su 24.

PLUS Hostel Firenze (big)

Terrazza panoramica del PLUS Hostel

Ok, l'alloggio che vi abbiamo proposto non fa al caso vostro? Provate allora a scegliere tra la top 10 degli ostelli a firenze

Avete in programma anche di fare qualche gita fuori porta? Allora può interessarvi cosa vedere in Toscana: gite giornaliere da Firenze

Se poi Firenze è solo una tappa del vostro viaggio in Toscana ecco una guida veramente esaustiva: viaggio in Toscana con lo zaino in spalla

Ora non vi resta che prenotare il vostro ostello scegliendo tra i tanti disponibili nel pannello di prenotazione che segue!

Trova un alloggio lowcost

Gli ultimi articoli

Come fare amicizia negli ostelli durante i tuoi viaggi

Come fare amicizia negli ostelli durante i tuoi viaggi

Viaggiare da soli è fantastico, ma a volte è bello avere qualcuno al tuo fianco. Ecco perché in questo articolo abbiamo deciso di darti i nostri migliori consigli su come fare amicizia durante i tuoi viaggi. continua

I 10 migliori ostelli a Milano

I 10 migliori ostelli a Milano

Perché scegliere un ostello economico quando sei a Milano? E' facile! Perché ce ne sono per tutti i gusti e tutti gli stili...l'unica costante è il miglior rapporto qualità/prezzo e tanto, tanto divertimento! Eccoti quindi i 10 migliori ostelli a Milano! continua

20 motivi per cui oggi gli ostelli sono meglio di un Airbnb

20 motivi per cui oggi gli ostelli sono meglio di un Airbnb

Nel 2019 la rivoluzione degli ostelli si è finalmente compiuta. Gli ostelli sono la sistemazione migliore per le tue vacanze e oggi ti spieghiamo perchè sceglierli al posto di un Airbnb. continua

Viaggi Sud Est Asiatico: 25 luoghi magici da visitare assolutamente

Viaggi Sud Est Asiatico: 25 luoghi magici da visitare assolutamente

La nostra lista di 25 luoghi indimenticabili tra cui scegliere per il tuo viaggio nel Sud Est Asiatico. continua

Croazia, dove andare per spendere poco e divertirsi tanto!

Croazia, dove andare per spendere poco e divertirsi tanto!

Vuoi trascorrere le vacanze in Croazia durante l'estate e spendere poco? Segui i nostri consigli! Se vuoi ballare sulla spiaggia devi sapere che ogni estate la spiaggia di Zrce diventa una discoteca sotto le stelle e molto vicino è possibile pernottare all'ostello Big Yellow House continua

3 Quartieri di Madrid per uscire e fare festa fino all'alba

3 Quartieri di Madrid per uscire e fare festa fino all'alba

I quartieri protagonisti della movida della capitale spagnola e gli ostelli dove alloggiare. I pluripremiati club e gli accoglienti pub di Madrid, una città poliedrica con la capacità di soddisfare tutti coloro che vogliono far festa. continua

Leggi altri articoli >