Appunti di viaggio da Buenos Aires preparandosi per il Lollapalooza 2019

Uno dei più famosi festival musicali al mondo arriva a Buenos Aires. Ne approfittiamo per conoscere la città nel racconto di un giovane argentino.

Nulla di meglio per scoprire un nuovo luogo che l'esperienza di chi l'ha già vissuto. E' così che vi proponiamo di seguito il diario di Conrado Evangelisti, blogger di base argentina, ventenne, viaggiatore e appassionato di musica che ci racconta cosa fare, dove pernottare e tutto quello che c'è da sapere per trascorrere un paio di giorno a Buenos Aires in occasione del festival Lollapalooza che si svolge gli ultimi tre giorni di marzo. Sette percorsi alla scoperta della capitale dell'Argentina, seguendo le tracce della storia, le curiosità, la nightlife e qualche dritta su dove mangiare la migliore pizza A Molde, il tipico street food della capitale del tango.

"Senza le strade e le notti di Buenos Aires nessun tango sarebbe mai stato scritto" - Jorge Luis Borges

Ho vissuto due anni nella capitale argentina, una delle più grandi e popolose del mondo. Me la ricordo come un affascinante caos dove tutto si muove velocemente e la vita ha un ritmo dinamico, ma allo stesso tempo divertente e avvincente. Buenos Aires è un posto speciale con persone calorose, carismatiche e socievoli, sempre alla ricerca di nuovi modi per divertirsi e provare nuove esperienze. Credo sia una città ideale per tutti quei giovani viaggiatori che, come me, sono alla ricerca di una destinazione piena di vita e dove potersi mettere in gioco. Una delle più recenti e innovative proposte pensate per il pubblico più giovane è il Lollapalooza, un festival che riunisce dozzine di gruppi di punta di svariati generi musicali (dal Trap al Rock, passando per Pop, EDM e Indie). La lineup è davvero ricca e tra gli ospiti più noti ci sono i Red Hot Chili Peppers, i Twenty One Pilots, gli Artic Monkeys, i Post Malone, Dj Tiesto, Sam Smith, Lenny Kravitz, Kendrick Lamar...e molti altri!

Lollapalooza Argentina

Il pubblico in festa ed effetti speciali pirotecnici sul palco - Foto di @lollastage

L'evento nasce nel 1991 a Chicago, negli Stati Uniti, con l'obiettivo di creare un nuovo spazio dedicato alla musica, alla libertà d'espressione e all'intrattenimento. Dopo alcune edizioni saltate a causa di conflitti economici e legali, il festival è riuscito a decollare, inizialmente nel nord America e, in seguito, nel resto del mondo, passando per Cile, Brasile e Argentina. Oggi è uno spettacolo in costante crescita che riunisce fior fior di artisti e genera incassi da milioni di dollari.

Il festival Lollapalooza si svolgerà nel quartiere di San Isidro, a soli 22 km dalla città di Buenos Aires. Più precisamente avrò luogo nell'Hipódromo de San Isidro, un campo rettangolare che viene normalmente utilizzato per le corse di cavalli. Un sito perfetto per un grande evento da 100.000 persone, anche grazie ai quasi due chilometri quadrati di spazio disponibile.

Il 29, 30 e 31 marzo sono le date da segnarsi e il prezzo del biglietto è di circa 90 dollari a persona. Sarà una grandissima festa e la location diventerà una mini-città dove per un paio di giorni ci saranno negozi, street food, servizi di ogni genere (con grande attenzione alla sostenibilità ambientale dell'evento grazie a un capillare servizio di raccolta differenziata) e una sezione dedicata ai genitori che amano il rock (il cosiddetto Kidsapalooza dedicato proprio a chi vuole vivere il festival con la famiglia).

Il mio consiglio è quello di alloggiare il più possibile vicino al festival e fortunatamente c'è un bellissimo ostello nel distretto di Tigre che consente di raggiungere comodamente l'ippodromo di San Isidro.

Lollapalooza Chicago

Una foto del palco a Lollapalooza Chicago, negli Stati Uniti - Foto di @lollastage

Se avrai la fortuna di partecipare al festival Lollapallooza a marzo, potrai anche approfittare per scoprire alcune delle cose più belle che Buenos Aires può offire. Ci sono molte attività interessanti da fare nella capitale, certo, alcune richiedono un portafoglio pesante, ma ce ne sono altre che sono assolutamente alla portata di tutti quei backpackers che cercano sempre di spendere poco e risparmiare denaro (magari per i loro prossimi viaggi!).

È fondamentale non dimenticare che Buenos Aires è davvero gigantesca: per conoscerla bene ci vuole tempo e pazienza, soprattutto per spostarsi da un luogo all'altro. Di solito c'è molto traffico, 24 ore su 24, ma la buona notizia è che il trasporto pubblico non è molto costoso, tanto meno per i turisti. Nell'elenco che segue ho raccolto un mix di cose da fare a Buenos Aires tra divertimento, moda e gastronomia...il modo migliore per entrare in contatto con la cultura argentina all'insegna del divertimento e del lowcost.

1- Innamorarsi del variopinto quartiere di La Boca

Street Art nel quartier di La Boca

Grafiti raffiguranti due ballerini di Tango nel quartiere di La Boca - Foto di @gastonroel

Una passeggiata per il quartiere di La Boca deve assolutamente entrare nella tua lista di cose da fare a Buenos Aires. Non solo potrai scattare centinaia di foto splendide ad ogni angolo (avrai materiale da pubblicare su Instagram per mesi!), ma capirai la connessione che quest'area ha con uno dei generi musicali più ascoltati del mondo, il tango, nato proprio in questa città. Inoltre, la domenica ci sono coppie vestite in modo stravagante che ballano il tango sui ciottoli nei pressi di Caminito (la strada più famosa della zona).

Non dimenticare di visitare anche l'enorme stadio La Bombonera dove gioca l'amatissima squadra locale, nota per essere uno dei migliori club di calcio del mondo: il Boca Juniors.

2 - Farsi un selfie con l'Obelisco

L'obelisco, simbolo di Buenos Aires

Il celebre Obelisco visto dall'alto - Foto di @olarviajante

L'Obelisco è il monumento più iconico della città di Buenos Aires e si trova proprio nel centro di Plaza de la República, un enorme piazza che a sua volta funziona come una rotonda attraversata dalle due strade più famose dell'Argentina: Avenida Corrientes, nota per i suoi teatri e pizzerie (vedi il punto 5) e Avenida 9 de Julio, la strada più ampia del pianeta (è larga circa 140 metri!).

Dopo aver cercato la miglior angolazione per farsi una foto con l'Obelisco, puoi fare una breve passeggiata lungo il viale decorato con alberi verdi e aiuole piene di fiori. Ricordati di stare attento ai conducenti di autobus e taxi che di solito guidano molto velocemente in questa strada.

Portal del Sur è un bellissimo ostello, molto consigliato e posizionato a pochi isolati dal famoso Obelisco.

3 - Passeggiare nel giardino giapponese come un monaco

Il Giardino giapponese di Buenos Aires

Un pomeriggio di sole nel giardino giapponese - Foto di @palermeando

Andare a visitare il giardino giapponese è una bella esperienza perché troverai paesaggi incantevoli che riportano direttamente alla natura ancestrale di Kyoto. Ponti rossastri che attraversano fiumi calmi che sorgono da piccole cascate...un ambiente davvero incantevole! Molti affermano che sia il miglior angolo asiatico nascosto nelle profondità del Sud America. Nello scrivere di questo posto mi viene una gran voglia di tornarci e passare un intero pomeriggio in modalità zen. Senza troppi pensieri, concentrato sul presente e pronto a cogliere la bellezza in ogni momento!

4 - Alla ricerca di affari nel mercato di San Telmo

Il mercatino di San Telmo

Uno dei tanti angoli del mercato di San Telmo - Foto di @daniel_chronicles

Il mercato di San Telmo è sempre un'ottima opzione per trascorrere un pomeriggio alternativo, sia per la gente del posto, sia per i turisti. È aperto dal lunedì alla domenica dalle 9:00 alle 20:00 e offre occasioni di ogni tipo per lo shopping: qualsiasi cosa tu stia cercando, dai generi alimentari all'oggettistica, ma anche dipinti, statue, utensili, ecc.

E se sei ossessionato dai social media qui troverai un'infinità di soggetti per le tue fotografie: potrai sbizzarrirti a immortalare banchi di frutta e verdura ricchissimi, poster vintage, pezzi di antiquariato e modernariato e altre stravaganze, tutte da scoprire.

Se vuoi soggiornare da queste parti il Milhouse Hostel Avenue, è senza alcun dubbio il miglior ostello nel tradizionale quartiere di San Telmo.

5 - Dove mangiare la pizza "porteña" in Avenida Corrientes

La deliziosa pizza porteña di Buenos Aires

Una delle migliori pizzerie di Avenida Corrientes - Foto di @pizzeriaguerrin

Sì, lo so. Non c'è nulla di eccezionale nel consigliare di mangiare una pizza, è un cibo che si trova nella maggior parte dei paesi del mondo e può sembrar banale. Ma ogni paese ha il suo proprio stile e a Buenos Aires sono proprio deliziose: qui le chiamano "pizzas de molde" o "media masa" e sono delle pizze cotte in teglia e dall'impasto molto lievitato (quindi sono molto alte e soffici). Una vera esplosione di saporti, con condimento ricco di formaggio e ingredienti locali. Le pizzerie più rinomate si trovano nella trafficata Avenida Corrientes e hanno prezzi buoni, oltre a preparare delle pizze che sono una delizia per il palato e per gli occhi...buon appetito!

6 - Metti alla prova il tuo coraggio nel misterioso cimitero di Recoleta

Il cimitero di Recoleta a Buenos Aires

Uno dei sentieri del cimitero - Foto di @flickr

Questa attrazione turistica è forse una delle più interessanti a Buenos Aires. È sempre bello passeggiare per i placidi sentieri e ammirare le antiche tombe fin nei loro dettagli più minuti, o scattare una foto degli imponenti mausolei. In tutte queste bare coperte di polvere si trovano ex presidenti, eroi militari, o personaggi pubblici di grande influenza, tra gli altri. Guarda attentamente e prova a scoprire le storie che si nascondono tra le loro cripte.

Nota bene: ci sono tour gratuiti alle 11:00 e alle 14:00 dal martedì alla domenica e alle 11:00 e alle 15:00 dal sabato alla domenica.

In zona ti posso consigliare il Voyage Recoleta Hostel, un ostello moderno, sicuro e molto tranquillo.

7 - La nightlife nella zona trendy di Palermo

Nightlife a Palermo

Scena di vita notturna nel quartiere di Palermo. - Foto di @palermeando

Palermo è uno dei 48 quartieri della città di Buenos Aires, ma sicuramente è il primo in quanto a tendenza e glamour. Diversi anni fa, il distretto ha superato una fase di crescita che ha portato nuovi insediamenti commerciali, come negozi di abbigliamento, gelaterie, bar e ristoranti. È persino diventato un grande centro audiovisivo poiché alcuni canali televisivi, stazioni radio e società di produzione indipendenti sono stati installati permanentemente nell'area.

Sedersi a mangiare in una delle tante hamburgueserías di qualità della zona è un must. O se preferisci qualcosa di dolce si può andare ad assaggiare un bel pezzo di torta e una tazza di caffè in un bar nei pressi di Plaza Serrano, un vivacissimo punto di incontro per turisti e giovani adolescenti locali.